Senologia

Il carcinoma della mammella rappresenta il tumore più frequente nella popolazione femminile. Attualmente si stima che tale malattia si presenti in 1 donna su 8. Un aumento dell’incidenza si è verificata anche grazie all’ affinamento delle indagini diagnostiche e delle migliori tecnologie a disposizione, che permettono spesso di diagnosticare tumori di piccole dimensioni, in fase preclinica, o spesso in una fase precancerosa, o non infiltrante, e quindi non in grado di dare ancora metastasi. Le alterazioni come l’iperplasia atipica, o il carcinoma in situ, possono anche rimanere tali per tutta la vita della donna senza dare problemi ma, non sapendo con certezza se questa trasformazione possa avvenire, è importante diagnosticarle in questa fase, perché l’intervento in questi casi significa guarigione sicura.

Una diagnosi precoce è possibile con le indagini ad oggi a disposizione: ecografia, mammografia con tomosintesi, risonanza magnetica ed agobiopsie. Prima di procedere con le indagini diagnostiche è fondamentale eseguire una Visita Senologica che serve ad individuare, o escludere, la presenza di una patologia che riguarda il seno. La Visita Senologica viene eseguita dal Medico Senologo tramite un esame clinico completo del seno (osservazione e palpazione delle mammelle) e la raccolta di quante più informazioni possibili sulla storia clinica e sulle abitudini della paziente (la cosiddetta Anamnesi).

E’ bene sottoporsi periodicamente a controlli preventivi in quanto la diagnosi precoce comporta grandi vantaggi soprattutto dal punto di vista terapeutico.

In materia di prevenzione, secondo le linee guida, sarebbe opportuno, per donne che non presentano sintomi sospetti per carcinoma della mammella, eseguire:

  • Dopo i 20 anni, tutte le donne dovrebbero eseguire ogni mese l’auto-palpazione del seno;
  • Dai 20 ai 39 anni, oltre all’auto-palpazione, tutte le donne dovrebbero essere sottoposte a visita senologica ed ecografia, personalizzando la cadenza dell’esame sulla base dei fattori di rischio quali la storia familiare e la densità del tessuto mammario;
  • A partire dai 40 anni, tutte le donne dovrebbero sottoporsi a visita senologica, ecografia e mammografia, personalizzando la cadenza degli esami sulla base dei fattori di rischio quali la storia familiare e la densità del tessuto mammario.

L’esame senologico può essere completato mediante esame ecografico delle mammelle eseguibile con apparecchiature dotate di sonda ad alta frequenza, di elevata definizione e con modulo color-doppler.  L’esame ecografico è facilmente eseguibile e ripetibile senza controindicazioni e senza alcun rischio.

Non sono previste particolari norme di preparazione per sottoporsi a una visita senologica. È bene che la paziente porti con sé tutti gli esami eventualmente prescritti dal medico di base e tutta la documentazione eventualmente già posseduta inerente il problema senologico.

ll Centro Medico La Quintana dispone di apparecchio Mammografico digitale a basso dosaggio per eseguire esami ad elevatissima definizione, con riduzione della dose di radiazioni rispetto ai sistemi convenzionali e dotato della tecnologia con Tomosintesi.

Per eseguire la Mammografia, nelle donne con ciclo mestruale ancora presente, è opportuno effettuare l’esame nella prima metà del ciclo, perché è il periodo in cui il seno è meno teso ed è inoltre possibile escludere una eventuale gravidanza.

Nelle donne in fase post-menopausale è generalmente possibile eseguire l’indagine mammografica in qualunque momento.

Al momento dell’esame è importante portare con sé tutta la documentazione relativa ad indagini diagnostiche senologiche eseguite in precedenza.

 

Le nostre prestazioni

  • VISITA SENOLOGICA
  • ECOGRAFIA MAMMARIA
  • MAMMOGRAFIA CON TOMISINTESI
  • VISITA SENOLOGICA CON ECOGRAFIA MAMMARIA
  • ECOGRAFIA MAMMARIA E MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI
  • VISITA SENOLOGICA, ECOGRAFIA MAMMARIA E MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI

Contattaci adesso!

Per maggiori informazioni o prenotazioni, non esitare: chiamaci o scrivi a info@centromedicolaquintana.it.